giovanni di stefano

direttore / conductor

Giovanni Di Stefano ha iniziato la sua attività dopo aver partecipato al seminario di direzione d'orchestra tenuto da Leonard Bernstein all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma e studiato con i maestri Marvulli, Ferrari, Couraud e Ferrara, come assistente di Romano Gandolfi, Massimo De Bernart, Gianandrea Gavazzeni e come Maestro collaboratore divenendo successivamente Maestro del coro e Altro Maestro Direttore in vari teatri: Opera di Roma, Sperimentale e Festival di Spoleto, Festival Donizetti di Bergamo, Petruzzelli di Bari, Regio di

Parma, Municipale Valli di Reggio Emilia, Comunale di Piacenza, Modena, Ferrara e Treviso, Giglio di Lucca, Sociale di Rovigo, Politeama di Lecce ed in tournèe con il Petruzzelli in Egitto, Francia, Russia e Australia.

Contemporaneamente all’attività di direttore d’orchestra si è occupato dell’organizzazione musicale, con vari incarichi: nell’87  Responsabile dei servizi musicali per il Festival di Fermo, dal 1987 al 1989 nella direzione artistica del Teatro Petruzzelli di Bari come Altro Maestro, nell’89 consulente al Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, nel ‘92 consulente e per la stagione 95-96 coordinatore delle attività musicali al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia; nel ‘96 coordinatore musicale e dalla stagione 1997, consulente musicale al Teatro dell’Opera Giocosa di Savona ove si è impegnato attivamente nella ricerca e formazione di giovani cantanti, nel ’99 è coordinatore artistico della stagione sinfonica dell’Orchestra di San Marino, negli anni 2005 e 2006 direttore artistico dell’Orchestra della Società dei Concerti di Bari, dal dicembre 2003 direttore artistico del Teatro di tradizione dell’Opera Giocosa di Savona. E’ stato Presidente o Membro di concorsi ed audizioni: Valli di Reggio Emilia, Petruzzelli, Arena di Verona e Carlo Felice di Genova, Teatro San Carlo di Napoli...; concorsi internazionali: Spontini e Accademia Spontiniana di Maiolati, Riviera del Conero”, Franco Alfano, concorso internazionale di canto di Hong Kong, lirico Martinelli - Pertile, Labò di Piacenza, Torre del Greco ecc...

Si è occupato della sistemazione e catalogazione delle musiche di Nino Rota, ha curato l’edizione critica

dell’opera di Carlo Pedrotti “Tutti in maschera” ed è titolare della Cattedra di Esercitazioni Orchestrali prima presso il Conservatorio di musica “G. Rossini” di Pesaro, dove ha insegnato anche Direzione d’orchestra, attualmente, presso il “G. Puccini” di La Spezia.

L’attività direttoriale lo ha visto presente dal 1985 in Italia (Ancona, Bari, Como, Firenze, Latina, Lecce, Livorno, Lucca, Lugo. Macerata, Festival di Martina Franca, Modena, Palermo, Parma, Pesaro, Piacenza, Pisa, Rovigo, Roma, Reggio Emilia, Salerno, Savona, Sanremo, Taranto,

Trieste, Vicenza, Verona), in Austria nella Carinzia, in Bulgaria con la Sofia Philarmonic Orchestra a Sofia, in Inghilterra nel Derbyshire, in Giappone, dove ha debuttato nel 2002 con la Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra alla Suntory Hall, in Lussemburgo al Thêatre Municipal e all’Auditorium del Conservatorio, in Slovenia al Teatro dell’Opera di Lubiana, in Germania a Bayreuth, in Svizzera a Lugano e in Finlandia.

Il repertorio operistico lo ha visto dirigere Aida, Traviata, Rigoletto, Due Foscari (Verdi); il Barbiere di Siviglia, Il Socrate immaginario e gli Zingari in fiera (Paisiello), Il Barbiere di Siviglia, Cenerentola, il Signor Bruschino, La Cambiale di matrimonio, L’Occasione fa il ladro (Rossini), l’Arca di Noè di Britten, Amahl di Menotti, il Cappello di paglia di Firenze e lo Scoiattolo in gamba di Rota... e ancora: Cavalleria Rusticana, Damnation de Faust, la Clemenza di Tito, Così fan tutte, Don Giovanni, le Nozze di Figaro” di Mozart, il “Don Pasquale” e “l’Elisir d’amore” di Donizetti, Ecuba di Manfroce, L’Eroismo ridicolo di Spontini, Madama Butterfly, Tosca”, Bohéme e Manon Lescaut di Puccini, Orfeo ed Euridice Gluck, Serva padronaì di Pergolesi,Tutti in maschera di Pedrotti, “Werther” di Massenet, Cenerentola.com di N.Sani- L.Gregoretti, Il Sequestro di A. Demestres.

Sue esecuzioni sono state riprese e trasmesse dalla televisione italiana per Rai 2 e Rai 3 e dalla Terza rete

della Radio Rai, da quella giapponese NHK e dalla Radio della Svizzera Italiana. Ha inciso per Agorà l’Eroismo ridicolo di Spontini, per Bongiovanni il Barbiere di Siviglia, il Socrate immaginario e gli Zingari in fiera di Paisiello, il Werther di Massenet, e il Tutti in maschera di Pedrotti, per la Rai La Vita di Maria di Nino Rota .

Giovanni Di Stefano started his activity after attending the orchestra conducting seminar held by Leonard Bernstein at the Santa Cecilia National Academy in Rome and studying with the Marvulli, Ferrari, Couraud and Ferrara; then as assistant to Romano Gandolfi, Massimo De Bernart, Gianandrea Gavazzeni and as Master collaborator later becoming choir Master and Other Master Conductor in various theaters: Opera di Roma, Experimental and Spoleto Festival, Festival Donizetti of Bergamo, Petruzzelli of Bari, Regio of Parma, Valli of Reggio Emilia, Municipal of Piacenza, Modena, Ferrara and Treviso, Giglio of Lucca, Social of Rovigo, Politeama of Lecce and on tour with Petruzzelli in Egypt, France, Russia and Australia.

He has been also active in the field of music organization: Fermo Festival, Teatro Petruzzelli in Bari, Valle d'Itria Festival in Martina Franca, Romolo Valli Theater in Reggio Emilia, Teatro dell'Opera Giocosa in Savona where he was actively engaged in the research and training of young singers, coordinator of the symphonic season of the Orchestra di San Marino, artistic director of the Orchestra of the Concert Society in Bari... From December 2003 he's artistic director of Theater of "Opera Giocosa" (Savona). He was President or Jury member throughtout Italy and abroad.

He took care of the arrangement and cataloging of the music by Nino Rota, edited the critical edition of Carlo Pedrotti's "Tutti in Maschera". He's taught Orchestral Practice first at the Conservatory "G. Rossini "of Pesaro, where he also taught conducting, currentl at the" G. Puccini ”of La Spezia.

The conducting activity has seen it present since 1985 in Italy (Ancona, Bari, Como, Florence, Latina, Lecce, Livorno, Lucca, Lugo. Macerata, Martina Franca Festival, Modena, Palermo, Parma, Pesaro, Piacenza, Pisa, Rovigo, Rome, Reggio Emilia, Salerno, Savona, Sanremo, Taranto, Trieste, Vicenza, Verona...), in Austria, Bulgaria, Great Britain, Luxembourg, Slovenia, Germany, Switzerland, Finland and Japan, where he made his debut in 2002 with the Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra at Suntory Hall.

The operatic repertoire has seen him conducting the tradition (Paisiello, Gluck, Rossini, Mozart, Spontini, Donizetti, Verdi, Massenet, Mascagni, Puccini...) and operas by Britten, Menotti, Rota, Manfroce, Pedrotti, Sani-Gregoretti, Demestres...

His performances were filmed and broadcast on European radio/tv networks and on Japanese NHK.

orchestra sinfonica del conservatorio "puccini" di la spezia